domenica 18 novembre 2007

Complesso Pensiero Perplesso


Mi rimangono negli occhi
stanchi
le tue parole spente
scivolate dalle labbra dure
dentro stanze disadorne

vuote
come baci rubati
all'ombra dei lampioni
di una notte diffidente

notte fredda e breve
troppo corta per essere bugiarda
notte furba
come il sorriso di una volpe
sazia

lacerante
come il ghigno di una jena
sanguina il mio abbraccio
fra le spine
delle tue domande
irriverenti

devastanti
come un fiume in piena
e il mantello delle mie certezze
si strappa
fra i rovi appuntiti
delle tue perplessità

delle tue carezze
divenute lame
taglienti
sulla mia pelle tesa

freddo il fiato corto
di questo tuo silenzio
che appanna il vetro opaco del sospetto

che trema sincero
come uno sguardo perso
dietro un finestrino
di un treno che parte
con un fischio sicuro

un sibilo beffardo
che lascia in terra
sparpagliata fra la gente
accalcata sui binari

i frammenti di una storia
indefinita
assassinata a sangue freddo
da questa tua paura

immaginata con pudore
ai confini incerti
e discreti
di questa nostra vita.

24 commenti:

CresceNet ha detto...

Oi, achei seu blog pelo google está bem interessante gostei desse post. Gostaria de falar sobre o CresceNet. O CresceNet é um provedor de internet discada que remunera seus usuários pelo tempo conectado. Exatamente isso que você leu, estão pagando para você conectar. O provedor paga 20 centavos por hora de conexão discada com ligação local para mais de 2100 cidades do Brasil. O CresceNet tem um acelerador de conexão, que deixa sua conexão até 10 vezes mais rápida. Quem utiliza banda larga pode lucrar também, basta se cadastrar no CresceNet e quando for dormir conectar por discada, é possível pagar a ADSL só com o dinheiro da discada. Nos horários de minuto único o gasto com telefone é mínimo e a remuneração do CresceNet generosa. Se você quiser linkar o Cresce.Net(www.provedorcrescenet.com) no seu blog eu ficaria agradecido, até mais e sucesso. If is possible add the CresceNet(www.provedorcrescenet.com) in your blogroll, I thank. Good bye friend.

Kniendich ha detto...

Pesa, quando la controparte non ricambia la nostra interiorità... e quando noi ci riscopriamo persi dentro l'indifferenza di chi si ama...

Un pensiero affettuoso, carissimo

Bruja ha detto...

mhhhh....un addio su un marciapiede di una stazione con un treno che parte...straziante ricordo...lacerazioni del cuore e dell'anima...
dolore...meno male che nella vita però esiste anche il bllo e la felicità, no?
Un abbraccio

Dani ha detto...

@Kniendich...pesa,pesa il non potersi difendere dalla necessità di amare qualcuno....
un pensiero caro anche a te..amico mio di mouse...
@Bruja...un addio è sempre necessario per ritrovarsi...il dolore quello forse non è sempre necessario..si esiste il bello...per fortuna...
ti abbraccio...

Anathea ha detto...

La "notte diffidente", sì, è quella che volta le spalle e non partecipa, non ascolta, è la notte più nera che si fa beffe di quelle parole dure che riceviamo sul viso. Coltellate nel buio.

E coltellate in questa sera di lettura.

Un abbraccio
A.

danDapit ha detto...

"notte furba
come il sorriso di una volpe
sazia"


perchè è furba quella notte?
Astuta, perspicace, devastante...

Belle le tue parole, mi è inevitabile calarmi in ciò che è il vissuto di un uomo in una discussione "lacerante" con una donna.
Forse troppe volte sono stata da "questa" parte, in ogni caso comprendo il dolore, che è di entrambi.

orchideablu ha detto...

Freddo, incertezza, silenzio...mi hai riportato indietro nel tempo.
Sensazioni che ho provato,
sensazioni di vuoto...
sensazioni che ti scivolano sulla pelle e tu sei lì...
le senti, vorresti fare qualcosa ma...
le fai scorrere...e nel mentre ti congeli...
Ma pensi anche che la notte in fondo passa in fretta e il domani è fatto anche di sole...sole che scioglie, che riscalda...

Kniendich ha detto...

Un saluto e buona domenica.. con l'occasione leggerti è sempre un'esperienza...

HANNA ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
HANNA ha detto...

C'è un Award per te!
Award by Hanna
non so se lo gradisci,cmq è un supporto simpatico,bisogna smuovere la sfera

ELLE ha detto...

ciao. E' da molto che manco dalle tue pagine. Questa sera la tua poesia mi ha riempito e coccolato di bellezza, come sempre del resto.Sento mie le prime cinque righe. Un abbraccio un po' malinconico

Dani ha detto...

cara Lou...ricambio l'abbraccio con velata,pudica melanconia....
Dani

desaparecida ha detto...

GIà SOLO X IL TITOLO QSTA POESIA MERITA...X LA FOTO NN NE PARLIAMO...E IL CONTENUTO?FANTASTICO!
UN SALUTO

daniela ha detto...

Quante vittime fa la paura. Eppure pare proprio che non ne possiamo fare a meno. I tuoi versi sono molto belli, ma non scrivi mai in prosa?

Dani ha detto...

Quante vittime fa la paura. Eppure pare proprio che non ne possiamo fare a meno. I tuoi versi sono molto belli, ma non scrivi mai in prosa?...Daniela,io non sò scrivere in prosa,ossia non conosco la differenza....mi piacerebbe imparare....

Dani ha detto...

@Anathea...notte che ci volta le spalle beffarda...
è vero coltellate nel cuore....
un bacio.

Dani ha detto...

@Dandapit...notte furba quando sa cosa vuole ma non si espone,non si prende la responsabilità del desiderio,che ci rimane intorno....

Dani ha detto...

@Orchidea...il sole arriva sempre...quando piove penso spesso a come splende sopra le nubi,infischiandosene del nostro tempo...
un bacio.

Dani ha detto...

@desapparecidas....grazie mille per 'l'entusiasmo..

Carlotta ha detto...

Situazione gia' vissuta...dolce malinconia mista ad un po' di nostalgia....Ho inciampato per caso in questa tua.....Bentrovato!
Nereide

Dani ha detto...

Bentrovata a te Carlotta...il tuo commento mi ha fatto tornare in queste stanze lasciate da troppo alla polvere....

Carlotta ha detto...

Mi fa piacere....e' cosi' bello leggerti.....felice notte!....

Dani ha detto...

felice notte anche a te...lieto di condividere i miei pensieri...
ora torno al lavoro...

Carlotta ha detto...

Buongiorno! Che il giorno ti sia propizio per creare nuove emozioni...Non so perche', nonostante si colga tra le righe, a volte, una sorta di sofferta realta', mi infondi una grande serenita'.....Buon lavoro!