mercoledì 22 agosto 2007

ORA


Domani...
ultimo sole nel cielo del Leone
un cerchio si chiude
il presente si sovrappone
sposto verso il basso
quell'ode dell'inganno
la consegno alla memoria
la relego in un angolo
ormai tutta questa storia
si è presa il suo tempo

ha avuto il suo spazio
il suo immeritato momento di gloria...
Ora...
la prima pagina
di questo mio diario
se la prende quest'opera mia
l'ultima nata
con un prepotente inno alla vita
alla verità svelata
plasmata con forza
e con dolore
da queste mie dita...
traduce al mondo
il mio domare la materia
il mio riuscire a vivere
senz'aria
il mio scavarmi dentro
il mio continuo sopravvivere
a me stesso...
quando accarezzo il paradiso
o con la faccia in fondo al cesso
io...
sono io
e a te lo dico...
Amore mio
rimasta lì ferma
fedele come un sasso
mentre io giravo
perso
mezzo addormentato
rimasta lì
immobile
proprio lì
dove ti ho cercata
nello stesso
esatto posto
che avevo ormai dimenticato.

1 commento:

Viola ha detto...

che dire...:)